Grinta Fonseca. Sacrificio e aiuti, il tecnico detta le regole per volare

Roma, emergenza in difesa a Benevento. “Servirà lo stesso spirito avuto a Braga”

di Redazione, @forzaroma

Ci fossero solo questo tipo di partite qui, quelle contro avversarie medio-piccole, allora la Roma sarebbe probabilmente prima in classifica, scrive Andrea Pugliese su La Gazzetta dello Sport. Questo lo sa bene anche Paulo Fonseca, che proprio su questo argomento è tornato qualche giorno fa, parlando della necessità prima o poi di vincere anche contro le grandi.

Ma la Roma arriva a Benevento con l’emergenza talmente grande in diesa che alla fine bisogna mettere in preventivo davvero tutto. “Il Benevento è una squadra forte, che costruisce con criterio – dice l’allenatore della Roma –. Nell’attaccare la profondità è pericoloso, è in questi situazioni che dovremo essere concentrati al cento per cento e fare una buona partita a livello difensivo”.

E allora sarà importante anche la cerniera di centrocampo, che dovrebbe essere formata ancora da Villar e Veretout, allo stato attuale la migliore coppia a disposizione di Fonseca tra quelle allestibili in quella porzione del campo. “In Portogallo mi è piaciuto molto l’atteggiamento della squadra, il suo spirito – insiste Fonseca – I giocatori hanno fatto dei grandi sacrifici ed è il tipo di mentalità che vogliamo e che è importante mantenere“.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy