Giannini: Roma, punta su De Rossi e velocità

di Redazione, @forzaroma

(La Gazzetta dello Sport – G.Giannini) – Ho l’impressione che oggi Reja cercherà di bloccare la corsa della Roma sulle fasce, passando dal classico 4-2-3-1 con cui giocano di solito i biancocelesti ad un 4-1-4-1 più coperto e prudente.

Questo anche perché la Lazio manca di giocatori importanti e perché la mossa biancoceleste potrebbe essere proprio quella di impedire alla Roma di sviluppare il suo gioco con gli esterni. Già, gli esterni, la sfida di oggi pomeriggio potrebbe decidersi proprio sulle corsie laterali. Reja probabilmente chiederà a Scaloni e Garrido viste le assenze in quel ruolo di Radu e Konko di pensare molto di più a difendere piuttosto che a proporre. […]

Quando gli esterni giallorossi salgono ed hanno il pallone tra i piedi, infatti, gli attaccanti della Roma devono buttarsi negli spazi lasciati liberi da Totti, che viene incontro e apre il corridoio centrale anche se ho l’impressione che stavolta i due esterni della Roma partiranno un po’ bloccati per non rischiare molto, in una partita dove contano anche fattori emotivi ed ambientali. […]

Il tedesco è molto bravo nel venire incontro, nel far giocare i compagni che possono sfruttare le sue sponde. E’ un attaccante completo, altruista, perfetto per il gioco che fa Reja, dove serve un terminale di questa qualità e di questo genere. Hernanes, invece, andrà a giostrare nella zona di De Rossi e dovrà essere bravo proprio Daniele a limitarne il raggio d’azione. Il brasiliano, infatti, di solito gioca proprio alle spalle della punta centrale e ha sufficiente libertà di movimento. Con De Rossi, che è il giocatore-chiave del modulo di Luis Enrique, sarà un bel duello, visto che a Daniele toccherà ancora una volta fare da schermo davanti alla difesa, aiutando i due centrali giallorossi, che dovranno appunto vedersela con un cliente scomodo come Klose. In fin dei conti, però, un po’ per le assenze con cui arriva la squadra di Edy Reja a questo derby, un po’ per la struttura fisica ed atletica dei difensori biancocelesti, credo che oggi la Roma proverà ad affidarsi soprattutto alla velocità. Del resto, questo è un po’ anche quello che è nel Dna degli attaccanti giallorossi, che si muovono molto e che non danno mai punti di riferimento. La velocità, insomma, può essere l’arma decisiva. […]

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy