Giacomelli fermato: almeno due turni di stop all’arbitro di Milan-Roma

Paga gli errori sui rigori: Rizzoli li ha valutati gravi. E anche il Var Nasca resterà a lungo a riposo

di Redazione, @forzaroma

Due rigori sbagliati, errori evidenti di gestione e una partita nel pallone. Era difficilmente evitabile che il designatore degli arbitri di Serie A e B, Nicola Rizzoli, non prendesse provvedimenti nei confronti di Piero Giacomelli e Luigi Nasca, rispettivamente arbitro e Var lunedì sera nel posticipo di San Siro tra Milan e Roma, scrive Edoardo Lusena su La Gazzetta dello Sport.

Sbagli evidenti, troppo, quelli all’origine dei due rigori concessi – il primo alla Roma per il contrasto Pedro-Bennacer, in cui è il giallorosso a commettere fallo sull’avversario pestandogli il piede e il secondo al Milan per un fallo inesistente di Mancini su Calhanoglu. Errori del campo non corretti dal collega all’auricolare

Uno stop che si protrarrà almeno fino a dopo la pausa per la Nazionale e che, dopo la riunificazione tra arbitri di A e B, potrebbe vedere Giacomelli affrontare un rientro graduale in A più avanti a fine anno dopo qualche designazione in Serie B. Insomma, una valutazione fortemente negativa dei vertici porta a uno stop vero e proprio dei responsabili, come è avvenuto la scorsa stagione, tra gli altri, a Michael Fabbri dopo gli errori clamorosi in Roma-Parma o a Massa e Valeri dopo Fiorentina-Napoli alla prima giornata. E stavolta tocca a Giacomelli e Nasca.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy