Gasp, DiFra e pochi altri credono negli Under 23 italiani

Gasp, DiFra e pochi altri credono negli Under 23 italiani

Il c.t. Mancini ha lanciato l’allarme sullo scarso utilizzo in Serie A dei nostri giovani talenti. E i dati degli ultimi 5 anni lo confermano

di Redazione, @forzaroma

L’allarme lanciato da Roberto Mancini risuona ancora forte e chiaro, e ancora non abbastanza. “In questo avvio di stagione abbiamo toccato il picco più basso: mai sono stati schierati così pochi italiani in Serie A”, ha urlato il c.t. dell’Italia. Il problema è che la situazione si trascina ormai da anni.

Come riportato da “La Gazzetta dello Sport”, in cinque stagioni, Gasperini ha assegnato 347 maglie ai suoi Under. Sembrano tantissime, eppure restano poche se si considera il dato complessivo: neanche il 17%. Questo rende ancora più scura la fotografia del resto del campionato. Si «salvano» Eusebio Di Francesco e Sinisa Mihajlovic. L’attuale tecnico della Roma ha potuto sperimentare, con successo, nel laboratorio di Sassuolo, poi alla Roma si è portato dietro Lorenzo Pellegrini. Nell’arco di cinque anni ha fatto ancora meglio Sinisa Mihajlovic, un altro che quanto a coraggio gli si può dire poco, ripensando a come impose lo sbarbato Donnarumma. Ma già prima alla Samp e dopo al Torino il serbo non si era tirato indietro.

(A. Frosio)

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy