Garcia chiede rispetto: «Non andiamo al mattatoio. Dzeko? I gol arriveranno»

“Sembra quasi che sia una partita persa, che la squadra più scarsa in Italia vada a giocare in casa della più forte. Questa vigilia mi ricorda quelle contro Lazio e Fiorentina. Ma non andiamo al mattatoio, non siamo vittime sacrificali”

di Redazione, @forzaroma

Nella conferenza alla vigilia di Napoli-Roma, Garcia si sfoga: «Ogni cosa va fatta nel rispetto altrui. Il rispetto per me è un valore importante. E non lo vedo dappertutto. Nel nostro spogliatoio c’è, altrove non so». Tradotto, scrive Andrea Pugliese su “La Gazzetta dello Sport“: colpa dell’ambiente se la Roma gioca male, sottolineato con tono deciso proprio quando cita quella parola, rispetto.

Il francese non ci sta ad essere dato già per morto: «Sembra quasi che sia una partita persa, che la squadra più scarsa in Italia vada a giocare in casa della più forte. Questa vigilia mi ricorda quelle contro Lazio e Fiorentina. Ma non andiamo al mattatoio, non siamo vittime sacrificali». Napoli-Roma sarà anche la sfida tra Higuain e Dzeko: «Higuain ha fatto benissimo da quando è qui. Ha imparato la lingua, si è ambientato, ormai fa parte del campionato italiano. Ma non ci dovremo preoccupare solo di lui, davanti il Napoli ha anche altri grandi giocatori come Callejon, Mertens e Insigne. Dzeko, invece, sta facendo il percorso che ha fatto all’inizio Higuain. I gol arriveranno. Tutti i bomber, poi, vivono momenti in cui segnano poco, è successo anche allo stesso Higuain. L’importante è solo che Edin non si faccia prendere dall’ossessione del gol».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy