Friedkin ha scelto, Pellegrini è il futuro

Al vicecapitano verrà presto rinnovato il contratto. Poi si parlerà anche con Zaniolo

di Redazione, @forzaroma

Se non ci fosse stato il passaggio di consegne da Pallotta a Friedkin il futuro in giallorosso di Lorenzo Pellegrini sarebbe stato a forte rischio, considerando la necessità della vecchia proprietà di incassare liquidità e sistemare i conti del bilancio tramite le classiche plusvalenze.

Ed invece ora, scrive Andrea Pugliese su La Gazzetta dello Sport, le prospettive sono completamente diverse e Pellegrini, di fatto, è come se venisse “riacquistato” dalla Roma del futuro. Per la gioia di Fonseca (che per lui stravede) e anche di Fienga, che ha un debole per il vicecapitano giallorosso.

Quella appena finita di stagione è andata a doppia velocità: molto bene nella prima parte, con un pizzico di fatica nel finale, quando Lorenzo avrebbe avuto anche bisogno di riposare un po’ di più, senza averne però la possibilità.

Di certo, se l’input di Friedkin è anche quello di tagliare i rami secchi, di eliminare quegli ingaggi che pesano e on rendono, per Pellegrini il discorso sarà inverso. Finora non ci sono mai stati contatti ufficiali tra il club e il suo entourage per rinnovare il contratto, in scadenza nel 2022. Ma ad inizio stagione ci si metterà a tavolino e si sistemeranno le cose.

Oggi, bonus compresi, Pellegrini arriva a guadagnare circa 2,5 milioni a stagione, probabile che la Roma gli proponga il massimo dei nuovi parametri: 3 milioni di fisso, a cui aggiungere magari dei bonus facili che lo possano portare a sfiorare i 4.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy