Formula Fonseca. Modulo, giovani, Mkhitaryan super e più turnover: così la Roma decolla

Dalla difesa a tre alla gestione molto attenta dei top player: così il tecnico ha conquistato i Friedkin. E se ritorna in Champions ha il rinnovo automatico

di Redazione, @forzaroma

Paulo Fonseca sembra vivere nella Roma una seconda esistenza, tutto sommato assai più convincente e ricca di soddisfazioni rispetto alla prima. I Friedkin hanno deciso di continuare a puntare sull’uomo del Mozambico e ne sono stati ripagati, perché il “nuovo” Fonseca ha i tratti migliori del “vecchio”, ma innestati in un contesto diverso. Merito del cambio di sistema di gioco, ormai stabilizzatosi nel 3-4-2-1, ma anche di tanti migliori equilibri trovati, frutto dell’esperienza maturata nella prima stagione italiana, scrive Massimo Cecchini su La Gazzetta dello Sport.

L’impressione, quindi, è che si respiri un clima nuovo a Trigoria, certificato anche dalla parabola di Mkhitaryan. Un avvio di stagione strepitoso per l’armeno e la Roma ha già deciso di far scattare la clausola per il rinnovo di contratto, senza neppure aspettare la scadenza di gennaio prossimo. E in tutto questo, lo zampino di Fonseca (anche il suo rinnovo non sembra più argomento di dibattito) si nota.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy