Fonseca: “E’ un periodo difficile, vincere ci dà fiducia”

Fonseca: “E’ un periodo difficile, vincere ci dà fiducia”

Il portoghese soddisfatto per il successo, meno per il gioco: “Partita con poca qualità”. Fischiato Pellegrini

di Redazione, @forzaroma

Vincere senza subire gol. Questo Paulo Fonseca aveva chiesto alla Roma prima della partita e questo ha ottenuto, scrive Chiara Zucchelli su La Gazzetta dello Sport.

Che poi in mezzo ci siano stati una prestazione «con poca qualità» e i fischi all’unico romano rimasto in squadra, Lorenzo Pellegrini, poco importa. Almeno per ora.

Adesso, per Fonseca, conta solo una cosa: “I giocatori devono ritrovare fiducia“. Il resto arriverà. Un’iniezione di fiducia in vista del ritorno in Belgio, dove la Roma tra una settimana dovrà andare a guadagnarsi la qualificazione: “La cosa più importante era vincere senza prendere gol e questo l’abbiamo fatto. Però non abbiamo fatto una partita di qualità, è vero – l’ammissione di Fonseca -. Siamo in un momento difficile, è chiaro, per questo ci serviva vincere. I giocatori hanno lottato, non era una partita facile e il successo ci dà un po’ di fiducia. In questo momento non possiamo rischiare tanto proprio perché ci manca un po’ di convinzione“.

Ecco perché Fonseca vuole ringraziare i tifosi: “Ci hanno sostenuto, capendo che la squadra ha bisogno di appoggio, sono stati fantastici“. Pellegrini fischiato (più di tutti) quando è stato sostituito: “Lorenzo è molto importante per noi e se non è in un gran momento dobbiamo appoggiarlo. È un giovane che sente le cose più degli altri. Ho parlato con lui subito dopo la partita e se c’è uno in questa squadra che ama la Roma è Lorenzo. Sente molto la responsabilità di questo momento e noi dobbiamo aiutarlo, senza dimenticare – ricorda infine Fonseca – la sua importanza”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy