Eur e Casalpalocco: Edin non è più turista

La vita di Dzeko e della sua famiglia ora si svolge tutta nella stessa zona: ora il bomber non ha altre energie da spendere

di Redazione, @forzaroma

Il consiglio fu preciso: «Vieni a Casalpalocco». E c’era da fidarsi di Miralem Pjanic, amico e allora compagno di squadra di Edin Dzeko, l’uomo che lo ha indirizzato nella scelta della casa, del quartiere da frequentare, dei posti di cui fidarsi. C’è mezza Roma che abita in quell’oasi di verde di relax a sud di Roma. E anche la Roma di Edin è fondamentalmente qui. È in un ristorante, La Locanda, dentro un centro commerciale, locale in cui Edin e famiglia si rifugiano spesso, quando proprio vogliono abbandonare il verde della villa di famiglia e le coccole della piscina.

Edin diventerà papà del suo primo maschio fra tre mesi, ricorda Davide Stoppini su “La Gazzetta dello Sport“: nascerà a Roma, a prescindere dalle vie del mercato che pure sono infinite. Nell’attesa il bosniaco si coccola tre donne in casa, le piccole Sofia e Una e la compagna Amra Silajdzic. Anche lei molto attenta alla cura del corpo, se è vero che proprio Dzeko spesso la accompagna alla palestra CrossFit, sempre a Casalpalocco. Edin puoi trovarlo lì, raramente altrove. Anche se non mancano le puntate al mare e qualche passeggiata al laghetto dell’Eur. Tutto in zona, comunque. Tanto il centro di Roma ha già avuto modo di conoscerlo la scorsa stagione. Quello era l’Edin a cui piaceva fare il turista. L’Edin bomber, ora, non ha altre energie da spendere.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy