Un esercito marcia verso Trigoria

Tra comproprietà e prestiti, sono oltre 30 i giocatori che Walter Sabatini e il suo vice Massara dovranno piazzare tra domani e i prossimi giorni

di Redazione, @forzaroma

C’è chi sta già scegliendo la casa in riva al mare, chi invece spera di vedere i monti di Pinzolo per convincere Garcia e chi avrà come casa provvisoria Trigoria con la speranza di lasciarla presto. Tra comproprietà e prestiti, sono oltre 30 i giocatori che Walter Sabatini (e il suo vice Massara) dovranno piazzare tra domani e i prossimi giorni, sfoltendo la rosa a disposizione di Garcia che, in vista del raduno al via tra 9 giorni, rischia di essere in versione extra-larghe. Dei big si occupa direttamente Sabatini (Destro e Nainggolan), ma anche di tutti quelli che possono consentire alla Roma di mettere da parte un po’ di quel tesoretto necessario per colpi più importanti.

 
I RISCATTI – E quindi: il d.s. discute di Caprari e Politano col Pescara, ma anche di Barba con l’Empoli e Antei col Sassuolo, tutti giocatori che la Roma vorrebbe riscattare entro domani per poi o rivendere o rimandare in prestito per poterli valutare ancora, soprattutto Politano che sembra piacere parecchio a Garcia. Stoian, altra comproprietà, potrebbe essere lasciato andare senza colpo ferire. A Massara e agli altri collaboratori il compito di piazzare gli innumerevoli calciatori che rientreranno: porte girevoli quindi al Bernardini e il primo ad imboccare la via d’uscita senza ritorno potrebbe e dovrebbe essere Federico Viviani. La Roma vorrebbe farci almeno 5 milioni, sembrava fatta col Palermo ma la trattativa si è arenata.

 
VERSO PINZOLO – Sicuramente non sarà a Pinzolo perché sta disputando l’Europeo Under 21, così come Romagnoli, un altro che non sarà tra le Dolomiti. Al contrario di Viviani, lui però resterà alla Roma e gli sarà concessa la grande occasione. Proprio per la sua assenza e per le condizioni ancora da definire di Castan, Garcia, che pure non vuole più di 25 giocatori in partenza, potrebbe avere a disposizione Somma, di rientro dall’Empoli. La Roma cercherà di trovargli una sistemazione che gli consenta di giocare, visto che ha messo insieme meno di un quarto d’ora. A Pinzolo potrebbe esserci anche Marquinho, che però ha già un piede e mezzo per il rientro in Brasile, mentre Tallo sta cercando squadra in Francia. E la Roma lo sta aiutando, con la consapevolezza – e la speranza – di poterci ricavare almeno 4 milioni.

 
CHI INTERESSA – Resteranno della Roma, ma senza transitare da Trigoria la prossima stagione, Mendez (il prestito al Perugia è di 18 mesi) e Golubovic, 25 presenze con la Pistoiese e un contratto in giallorosso fino al 2018. Possibile anche una nuova chance a Crotone per Federico Ricci, che in questa stagione ha giocato 22 partite.

 
CHI SALUTA – Nessuna possibilità, almeno per ora, per tutti gli altri: da quello che fu definito «il nuovo Ibra» e cioè Berisha, a Matteo Ricci, passando per il portiere lituano Svedkauskas, Crescenzi (il Perugia potrebbe acquistarlo per un paio di milioni), Pettinari, Boldor, Rosato, Ciciretti, Proietti Gaffi, Mladen, Sini, Frascatode, Piscitella, Battaglia e Ferrante verranno tutti ceduti senza rimpianti. Diverso il discorso per quanto riguarda Mazzitelli: piace a Garcia, ha giocato 26 partite col Sudtirol e la Roma gli si sta cercando una squadra in B. Con la speranza che possa ripercorrere il percorso fatto da Florenzi ormai 4 anni fa: anche sul suo rientro a Trigoria nessuno scommetteva un euro, poi dopo l’anno in Calabria è stata costretta a ricomprarlo, spendendo un milione. Che si somma agli oltre 8 complessivi spesi per giocatori che adesso non interessano più.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy