El Shaarawy, venti cinesi. Lo Shanghai offre un triennale da oltre 45 milioni

El Shaarawy, venti cinesi. Lo Shanghai offre un triennale da oltre 45 milioni

La Roma chiede 20 milioni, in attacco l’idea è Taison. Nzonzi: multa e addio?

di Redazione, @forzaroma

Un vento cinese che arriva spazzare il cielo della Roma, scrive Massimo cecchini su La Gazzetta dello Sport, a caccia di novità, perché lo Shanghai Shenua fa sul serio. Obiettivo chiaro e noto: Stephan El Shaarawy.

Per averlo il club cinese ha messo sul piatto un enorme triennale da circa 15 milioni a stagione, mentre per la Roma – un po’ fragile per il fatto che l’attaccante ha il contratto in scadenza tra dodici mesi – l’offerta è di 10 milioni più bonus. La risposta è stata netta: 20 milioni. L’impressione è che ci si possa incontrare a 18, anche se il giocatore sta riflettendo parecchio.

Ieri era giorno di visite mediche a Villa Stuart e Steven Nzonzi non si è presentato, sorprendendo molto la dirigenza. Possibile che, per evitare una minusvalenza (Nzonzi è stato pagato al Siviglia 29,4 milioni a bilancio), la cessione sia in prestito con riscatto. Piace anche al Monaco e al Marsiglia.

In attacco, adesso che potrebbe aprirsi spazio con la possibile cessione di El Shaarawy, oltre a Lammers del Psv, riprende quota la candidatura di Taison dello Shakhtar, che Paulo Fonseca conosce naturalmente molto bene. Il brasiliano, a 31 anni, potrebbe costare una dozzina di milioni e assicurare alto rendimento. In difesa le piste sono tante e vivo l’interesse per Hysaj, il cui arrivo però è condizionato alla partenza di Florenzi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy