E Borja in Europa è il Re del Gol: “Ora la testa subito al Napoli”

È in vetta ai marcatori con 7 reti come Pizzi e Yazici: «Felice così»

di Redazione, @forzaroma

Se qualcuno quando è arrivato a Roma gli avesse detto che si sarebbe ritrovato ad essere il capocannoniere di Europa League, probabilmente Borja Mayoral avrebbe sorriso, scrive Andrea Pugliese su La Gazzetta dello Sport.

Non perché non crede in se stesso, anzi, ma perché all’inizio sapeva bene che avrebbe dovuto fare i conti con l’adattamento ad un ambiente nuovo e con l’ombra ingombrante di un totem come Edin Dzeko. Ed invece con la doppietta segnata ieri a Kiev l’attaccante spagnolo della Roma si è spinto proprio fin lassù, a quota 7, agganciando al primo posto Pizzi del Benfica e Yazici del Lilla. Con una differenza, però: Yazici e Pizzi sono già a casa, Mayoral invece è ai quarti di finale.

Questi qui sono due gol importanti, che danno morale – dice alla fine Mayoral È stata una partita molto dura, lo Shakhtar gioca bene al calcio. Abbiamo sofferto, ma volevamo vincere. E l’importante è aver passato il turno. Nel primo tempo non abbiamo giocato bene, ma contava non prendere gol subito, dovevamo essere bravi soprattutto nella fase difensiva. Il secondo tempo, invece, è stata tutta altra partita“.

Adesso la testa è al Napoli, pensiamo solo a quella partita lì. E c’è fiducia». Dove, probabilmente, Mayoral si siederà in panchina per ridare spazio a Dzeko. Almeno inizialmente, a meno che la prestazione di ieri non abbia cambiato qualcosa nella testa di Fonseca. “Non so chi giocherà domenica, il mister è il capo e decide lui – glissa Borja – Io posso solo dire di essere molto felice per questi due gol, ma devo continuare a lavorare ed a migliorare“.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy