Dzeko si riavvicina, Smalling resta invece in sospeso

Il bosniaco ora potrebbe anche restare. Il Manchester United non ha risposto all’offerta giallorossa per l’inglese

di Redazione, @forzaroma

Uno si riavvicina d’improvviso, l’altro resta in sospeso in attesa di notizie (si spera ovviamente positive). Il mercato della Roma gira molto intorno alle loro figure, quelle di Edin Dzeko e Chris Smalling, scrive Andrea Pugliese su La Gazzetta dello Sport.

Perché rappresentano metà dell’architrave centrale della squadra, ma soprattutto sono i possibili leader in campo e fuori. Una Roma con Dzeko e Smalling sarebbe una cosa, una Roma senza di loro tutt’altra.

Con la Juventus che oramai ha virato fortissimo su Suarez (ma che ha buttato più di un occhio anche su Morata e Cavani), è sempre più probabile che il centravanti bosniaco alla fine possa restare in giallorosso. È evidente come questi giorni qui siano giorni caldi. E anche decisivi.

La fiducia delle ultime 48 ore su Smalling è invece pian piano scemata via. Perché è vero che la Roma ha fatto un passo avanti cambiando la formula e anticipando i possibili pagamenti (dal prestito con obbligo di riscatto ai 12 milioni immediati più eventuali bonus), ma da Manchester non arrivano risposte. In più lo stesso giocatore ha chiesto alla Roma un contratto quadriennale a 3,5 milioni di euro a stagione, altro ostacolo da superare.

Nel frattempo ieri si è rivisto in campo Karsdorp, quando il trasferimento all’Atalanta sembrava fatto. Per ora però è tutto fermo per un problema di commissioni, se non dovesse sbloccarsi a breve a Bergamo andranno su un altro obiettivo. Infine Fazio sembra orientato verso il Cagliari, anche se l’argentino ha chiesto addirittura un anno in più di contratto (fino al 2023), con la Roma che dovrebbe anche contribuire all’ingaggio del giocatore.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy