Dzeko, festa per il figlio. Pastore, idea per il Qatar

Dzeko, festa per il figlio. Pastore, idea per il Qatar

Intanto nei giorni scorsi si è rivisto aal Bernardini anche Ed Lippie il preparatore statunitense al centro della (presunta) “spy story” legata alla mail destinata a Pallotta, che doveva rivelare i problemi di Trigoria

di Redazione, @forzaroma

Party a tema in casa Dzeko. A farla da padrone è Hulk, così come probabilmente gradisce il festeggiato, Dani Dzeko, due anni, figlio di Edin, con quest’ultimo che ne ha approfittato per invitare a casa sua i compagni con prole come riporta La Gazzetta dello Sport. Ottima idea per fare gruppo, come sempre, visto che in campo si fa fatica, a meno che certi impedimenti facciano frenare.

Intanto nei giorni scorsi si è rivisto a Trigoria anche Ed Lippie, il preparatore statunitense al centro della (presunta) “spy story” legata alla mail destinata a Pallotta, che doveva rivelare i problemi di Trigoria. Dopo le sue scuse ai protagonisti, le sue visite da supervisore sono continuate senza problemi.

Da segnalare come radio mercato racconti di un interesse qatariota – dove il mercato è ancora aperto – per Pastore.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy