Domani scienziati-figc vertice per il protocollo: è decisivo per ripartire

Anche la politica ora spinge per la ripresa. Dai 5 stelle al Pd: “Va salvaguardato l’intero sistema”

di Redazione, @forzaroma

Una parte decisiva per tutto l’impianto potrebbe trovare un incastro già domani, quando probabilmente Cts (comitato tecnico scientifico del governo) e Figc siederanno allo stesso tavolo. Il protocollo medico del governo dovrà integrare (o modificare) quello già redatto dalla Federazione, scrive La Gazzetta dello Sport. Tra i temi sul tavolo della Figc c’è anche una questione economica più strettamente legata al ritorno in campo: ancora senza conoscere le date di un’eventuale ripresa, la Federazione non può fissare quelle entro cui chiedere ai club di assolvere alle licenze nazionali della prossima stagione.

Intanto il fronte che ora spinge per la ripresa si fa sempre più consistente: Simone Valente, deputato 5 Stelle che segue lo sport per il Movimento, ha usato Facebook per il proprio appello: “Il calcio rappresenta un asset fondamentale del paese, a livello sportivo, economico e sociale. L’impegno delle istituzioni deve andare nella direzione di salvaguardare l’intero sistema, cercando di non far fallire neanche una società, senza ritenere antagonisti il movimento: professionistico e quello dilettantistico”. Il deputato che segue lo sport per il Pd Andrea Rossi è sulla stessa lunghezza d’onda: “Ci sono le condizione per poter immaginare una ripresa della Serie A. Il calcio è sì uno sport ma anche la terza industria italiana, con decine di migliaia di occupati”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy