DiFra: “Agonizzanti ma non certo morti. Io? Sbagli da papà”

DiFra: “Agonizzanti ma non certo morti. Io? Sbagli da papà”

Il tecnico si affida al suo capitano e torna al 4-3-3

di Redazione, @forzaroma

Le parole si trascinano dietro emozioni. Per questo, se volessimo isolare quelle più importanti usate da Eusebio Di Francesco, non faremmo fatica a trovarne tre: “Unità, pessimismo, agonizzante”. Il Milan che sbarca all’Olimpico per blindare il posto in Champions, taglia l’aria come un cattivo presagio. “LaRoma è stata agonizzante, ma non per forza si deve morire, ci si può anche salvare e ritornare ad essere vitali sotto tutti i punti di vista. Capisco che c’è grande depressione, ma la forza sta nel ribaltarla. Tre partite il Milan fa poteva essere nella nostra stessa situazione, poi è cambiato tutto e ora stanno bene”, riporta la Gazzetta dello Sport.

Il ritorno di De Rossi e del 4-3-3 sono le novità di questo match: “Mi auguro che Daniele possa essere un po’ il mister nella partita. Io mi sento un po’ un papà che in certi momenti alla squadra non ha dato i consigli giusti, o perlomeno non è riuscito a toccare le corde giuste, ma in tanti altri casi ci è riuscito”. DiFra sulla carta non rischia esoneri. A meno di harakiri storici.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy