Diawara: “Dovevamo vincere, non è stata una bella partita”

Diawara: “Dovevamo vincere, non è stata una bella partita”

Il guineano è onesto: “Tante partite vicine, eravamo stanchi». De Sanctis: «Su Smalling cerchiamo una soluzione”

di Redazione, @forzaroma

Quella delizia con cui ha avviato il gol del 2-1 aveva fatto pensare a un’altra buona gara di Amadou Diawara. Che poi non è che abbia giocato male, ma strada facendo ha perso un po’ di fiducia e osato troppo su qualche pallone regalato agli avversari, scrive Andrea Pugliese su La Gazzetta dello Sport.

Ma dovevamo vincere, non abbiamo fatto una grande partita, anche se siamo felici per aver passato il turno — dice il centrocampista —. Quando si giocano tante partite ravvicinate capita di accusate un po’ di stanchezza. Alla fine però l’importante era qualificarci: ci siamo riusciti“.

Vero, anche se il gol del Basaksehir a Mönchengladbach alla fine qualche apprensione l’ha messa, eccome, addosso ai giallorossi. Pazienza, l’importante era davvero andare avanti. Anche se poi Diawara nell’andata dei sedicesimi non ci sarà per squalifica: £Dispiace, ma sono cose che capitano. Nel mio ruolo è importante giocare tante gare per acquisire sempre più fiducia. L’allenatore mi sta aiutando molto e io sto capendo cosa vuole da me. Piano piano sto crescendo, sono felice di giocare e di ciò che stiamo facendo. Ora testa alla Spal, una gara da vincere“.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy