Dalla parte di Dzeko. La Roma e una fascia che scotta: la squadra rivuole Edin capitano

Il gruppo ha capito la scelta del club, ma sa che il bosniaco può pesare per la Champions. Con l’Udinese toccherà ancora a Pellegrini

di Redazione, @forzaroma

Chiariamolo subito, non esistono né fronde né prese di posizione ufficiali, scrive Andrea Pugliese su La Gazzetta dello Sport. C’è però il desiderio di tornare alla normalità e la voglia di agganciare quel quarto posto che vorrebbe dire tornare in Champions. E, contestualmente, centrare il traguardo della società. Ecco, per arrivare a tutto questo la Roma (intesa come squadra) sa che uno come Edin Dzeko non solo è fondamentale, ma potrebbe essere anche decisivo. Ed è per questo che avrebbe piacere che la fascia possa tornare il prima possibile proprio sul braccio del centravanti bosniaco, perché sa che questo passo responsabilizzerebbe ulteriormente Edin e gli darebbe nuove motivazioni per affrontare al massimo questa seconda parte di stagione.

Intanto, però, c’è da capire se Dzeko tornerà ad essere titolare o meno. L’impressione è che si vada verso quella strada, con il bosniaco che potrebbe giocare dal via con l’Udinese e magari a Benevento, la prossima settimana. Mentre Borja Mayoral potrebbe guidare l’attacco giallorosso nella doppia sfida contro il Braga (18 e 25 febbraio), valida per i sedicesimi di finale di Europa League. Anche se in questo momento Fonseca è convinto che la squadra renda meglio con Mayoral ed i numeri in tal senso lo supportano. Quando non ha giocato Dzeko, infatti, ha praticamente giocato sempre lo spagnolo. E senza Edin in campo le statistiche giallorosse sono nettamente migliori: si vince di più (71,4 contro 52,4%), si segna di più (2,7 gol di media contro 1,8) e si portano a casa più punti (una media di 2,1 contro 1,8). Insomma, paradossalmente i numeri dicono che la Roma giri molto meglio senza la sua principale bocca da fuoco che non con lui.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy