Da Scamacca a Masina: tutti gli emergenti in corsa per l’azzurro

Da Scamacca a Masina: tutti gli emergenti in corsa per l’azzurro

Tra un anno il c.t. ritroverà anche Zaniolo in forma, centrocampo ricco con Tonali e Locatelli in rilancio. Bastoni, Caldara e gli altri: qualità in maturazione

di Redazione, @forzaroma

“Avremmo provato a vincere l’Europeo quest’anno, ci proveremo tra un anno”, assicura Roberto Mancini con ottimismo confortante che ha basi fondate. Anche l’Italia imbarcherà forze nuove, ne recupererà alcune perse e si presenterà più competitiva a Euro 2021. In difesa Florenzi potrebbe arrivare dopo un campionato più stabile (Fiorentina?), un anno in più di Napoli può solo far bene a Di Lorenzo e a sinistra, nella speranza che Emerson giochi di più e che Spinazzola stia bene, si osservano anche Luca Pellegrini e Adam Masina. Al centro si potrebbe lanciare definitivamente gente come Bastoni e Caldara, oltre a Cistana.

A centrocampo, sottolinea ‘La Gazzetta dello Sport’, basti il nome di Zaniolo: giocatore dalle caratteristiche uniche nel gruppo azzurro. A naso, Tonali e Castrovilli arriveranno molto vicini ai titolari di ruolo, oltre a un’altra opzione importante come Locatelli. Proveranno a infilarsi anche i veronesi Pessina e Zaccagni. Chance anche per Berardi e Chiesa, che magari arrivando da un salto in una big potrebbero essere più spietati e adulti. Orsolini, assaggiato felicemente l’azzurro, non ha intenzione di smettere. In attacco c’è da sperare che Immobile conservi la grazia e che Belotti la ritrovi. Da ritrovare anche la carica di Kean, ma Mancini è stuzzicato anche da Scamacca, che però deve fare il salto in Serie A. Se poi servisse uno Schillaci sarebbe pronto Caputo. E magari il romanista Alessio Riccardi può essere il nuovo Zaniolo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy