Da rincalzo a uomo d’Europa, Roma aggrappata a Juan Jesus

L’allarme difesa è alto. Ieri si è fermato anche Chris Smalling

di Redazione, @forzaroma

Cinque su sei centrali sono fuori causa per la stessa partita. Il solo a disposizione è Juan Jesus, il sesto nelle gerarchie di Fonseca, che domani vuole provare a portare a casa la vittoria sul campo del Cluj in Romania, scrive Andrea Pugliese su La Gazzetta dello Sport, visto che i tre punti darebbero ai giallorossi la qualificazione matematica ai sedicesimi di finale.

L’allarme difesa è alto. Ieri si è fermato anche Chris Smalling a causa di un’infiammazione al ginocchio sinistro e verrà tenuto a riposo in vista della sfida di Napoli. Domani mancheranno anche Mancini e Ibanez, usciti acciaccati dalla sfida con il Parma. Ieri tutti e due hanno svolto gli esami strumentali di rito: nessuna lesione ma solo risentimento muscolare. Assenze che si aggiungono a Fazio e Kumbulla, entrambi out da un po’ a causa del Covid-19. Tutti assenti tranne uno.

Quella di domani sarà la quinta partita stagionale di Juan Jesus, impiegato sempre finora in Europa League (anche se dal via solo in quella contro il CSKA Sofia). Con lui giocherà ancora tra i centrali Cristante, l’opzione per Fonseca è inserire nei centrali uno tra Karsdorp e Spinazzola, facendo debuttare Calafiori a sinistra, o tornare alla difesa a 4.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy