Cristante va in tackle per il suo rolex. E i rapitori fuggono

Il centrocampista, in compagnia di sorella e fidanzata, reagisce al tentativo di scippo dell’orologio. Poi fa denuncia

di Redazione, @forzaroma

Ancora una volta gli eroi delle nostre settimane sono tornati ad essere obiettivo di malviventi a caccia di guadagno facile. Stavolta è successo a Bryan Cristante. Doveva essere un venerdì di totale riposo, da condividere con la fidanzata, la sorella e gli amici a pranzo. Invece la giornata del centrocampista è stata da dimenticare, riporta “La Gazzetta dello Sport”. Ieri mattina, mentre era in auto con Selene, la compagna, e Sharon, la sorella minore, ha messo in fuga due ladri che stavano tentando di rubargli il Rolex.

Con la tecnica “dello specchietto” i due malviventi si sono avvicinati alla macchina di Cristante, che era in zona Prati, non distante dallo Stadio Olimpico, e quando lui ha messo il braccio fuori dal finestrino, hanno tentato lo scippo. Il giocatore però è sceso e ha reagito, così da far scappare in motorino le due persone, coperte da casco integrale. Ad assistere alla scena e ad intervenire, con le ragazze terrorizzate in macchina, c’era un agente in borghese del commissariato Prati, che poi ha accompagnato lo stesso Cristante a sporgere denuncia. Il giocatore neppure avrebbe voluto farlo, visto che la tentata rapina non aveva avuto conseguenze, ma alla fine su consiglio anche della società ha invece denunciato l’accaduto. Non è la prima volta che i calciatori della Roma finiscono in fatti di cronaca.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy