Corsa Champions, Sacchi: “La Roma è una squadra poco affidabile”

Corsa Champions, Sacchi: “La Roma è una squadra poco affidabile”

L’ex allenatore:”I giallorossi sono capaci di grandi giocate e di incredibili errori”

di Redazione, @forzaroma

Dopo il pareggio per 1-1 contro l’Inter, la Roma resta in corsa per la qualificazione alla prossima Champions League. Davanti Milan e Atalanta. A poche partite dal termine della stagione, però, ci sono tante squadre ancora coinvolte nel vortice dell’Europa. Durante un’intervista de La Gazzetta dello Sport, l’ex allenatore Arrigo Sacchi ha parlato dei giallorossi in ottica di questo sprint finale.

Cinque partite al traguardo: che cosa fa la differenza in questo momento?

“Il gioco, prima di tutto. Come sempre, d’altronde. E poi l’esperienza e la forma fisica. In primavera bisogna avere energie da spendere sul campo: nei muscoli ci sono le scorie di un’intera stagione, questo non va mai dimenticato”.

Osservando la tabella delle sfide, i possibili incroci pericolosi e il cammino delle varie squadre che cosa si sente di pronosticare?

“Pronostici non mi azzardo a farne, però dico che l’Inter è un bel pezzo avanti con i lavori. Mi spiego: ha cinque punti di vantaggio su quarta e quinta, che non sono pochi. E poi mi sembra che adesso, dopo le recenti turbolenze, la macchina sia stata sistemata. Certo, la prossima sfida contro la Juve sarà molto importante: se i nerazzurri passano anche quell’ostacolo, allora il cammino sarà in discesa”.

A proposito: la Juve avrà il ruolo dell’arbitro in questa volata. Deve affrontare l’Inter, il Torino, la Roma e l’Atalanta.

“Una cosa è certa: dopo aver conquistato l’ottavo scudetto consecutivo, una striscia incredibile, i ragazzi di Allegri vorranno onorare al meglio il campionato. Non faranno sconti, non è nella loro indole. E chiunque si trovi davanti la Juve dovrà preoccuparsi non poco: l’eliminazione dalla Champions brucia, avranno il fuoco dentro”.

La Roma incalza i rossoneri e l’Atalanta a un punto. Può mettere la freccia?

“Mi dà l’impressione di essere ancora una squadra poco affidabile. Capace di grandi giocate e di incredibili errori. Le possibilità le ha, e ha pure un discreto calendario: di partite da brividi ci sono soltanto la trasferta a Marassi col Genoa, che deve trovare i punti per la salvezza, e lo scontro all’Olimpico contro la Juve. Possono fare tutto e il contrario di tutto”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy