Coronavirus, ora Friedkin tira sul prezzo: fase di stallo

Coronavirus, ora Friedkin tira sul prezzo: fase di stallo

Il gruppo del magnate texano, mettendo in preventivo un calo delle entrate quasi certo, ha portato in una fase di stallo la trattativa

di Redazione, @forzaroma

Il prezzo dell’emergenza sanitaria continua a salire anche per il calcio, ma non si tratta più di calcolare solo quanto costeranno ai club le porte chiuse e come calerà ancora la capitalizzazione delle società quotate. Il rischio d’impresa è molto più alto, parliando di prospettive future immediate. Come scrive ‘La Gazzetta dello Sport’, è in pericolo un passaggio di proprietà che sembrava già definito e che aiutava a schiarire l’orizzonte di una situazione economico-finanziaria assai preoccupante. La trattativa è entrata in una fase di stallo: gli acquirenti – il gruppo Friedkin – hanno cominciato a tirare sul prezzo, mettendo in preventivo un calo delle entrate quasi certo.

Poi lo spettro della mancata conclusione della Serie A: si aprirebbe un contenzioso, probabilmente di carattere legale, in merito ai rimborsi per le partite non disputate, non soltanto con gli abbonati, ma anche con i licenziatari dei diritti televisivi. Conseguenze in borsa: ieri il titolo Juventus ha chiuso a 0.68, la Lazio nell’ultimo mese ha perso il 29,4%. La Roma, infine, nell’ultima settimana ha visto svanire l’effetto euforia per il cambio di proprietà, che aveva mitigato le conseguenze della crisi da virus dei mercati.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy