Conte, attesa strategica. Ora le valuta tutte: l’Inter è favorita

Conte, attesa strategica. Ora le valuta tutte: l’Inter è favorita

Il tecnico leccese segue la situazione del Manchester United, in attesa di capire cosa succederà in casa nerazzurra

di Redazione, @forzaroma

Un passo avanti e due indietro. Tanti incontri, tantissime telefonate e la certezza che i club che fanno al caso suo sono davvero pochi. Antonio Conte vuole scegliere il meglio per quest’importante ripartenza. Il tecnico leccese segue con attenzione gli alti e bassi in casa del Manchester United, dove la conferma di Solskjaer non dipende certo dal suo lungo contratto. Anche il Bayern e il Psg hanno grandi ambizioni in Champions ed è scontato che Conte segua pure le loro trame. Ma non ne fa una questione di principio. È più esatto dire che la sua attesa è strategica. Si tiene informato sulle big d’Europa per non precludersi opportunità di alto livello. Allo stesso tempo, però, la soluzione all’orizzonte in Serie A gli permette di pensare in grande, dopo essersi messo alle spalle il flirt con la Roma, scrive La Gazzetta dello Sport.

. L’unico problema è che all’Inter di questi tempi ogni passaggio è ovattato, in attesa di tagliare il traguardo della qualificazione in Champions. Da un lato la famiglia Zhang è pronta a voltar pagina con l’idea fissa di finire davanti alla Juve e sa bene che l’accoppiata Marotta-Conte ha l’intesa giusta per arrivare al traguardo davanti a tutti. Dall’altro, quel contratto di Luciano Spalletti per altri due anni crea più di un imbarazzo nel mondo nerazzurro. Questioni di opportunità consigliano massima cautela a tutti. Così il surplace dell’ex c.t. alla fine non fa danni. Anzi. Certo, chi vuol guardare tra le pieghe consiglia di non sottovalutare le voci che vorrebbero Agnelli pronto a richiamare l’allenatore della riscossa bianconera nell’eventualità di una clamorosa (quanto improbabile) rottura con Max Allegri. Ma la logica porta altrove.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy