Con l’Europa League cambia il programma: la tournée è a rischio

Con l’Europa League cambia il programma: la tournée è a rischio

Verso il no all’International Champion Cup. Tecnico: Bielsa, da Trigoria per ora smentite

di Redazione, @forzaroma

A meno di clamorosi colpi di scena, stavolta James Pallotta dovrà aspettare ancora molto per abbracciare la Roma. Perché domenica con il Parma non ci sarà e perché i giallorossi in America probabilmente quest’estate non ci andranno. Manca l’ufficialità, ma a Trigoria stanno lavorando sul cambio di programma. E lo stanno facendo in funzione del piano che non prevede l’International Champions Cup, dove la Roma deve affrontare il Chivas Guadalajara il 17 luglio a Chicago, l’Arsenal il 21 a Charlotte e il Benfica il 25 a New York. Non andare negli Usa vorrebbe dire rinunciare ai circa 2 milioni di euro che la Roma dovrebbe incassare come gettone di partecipazione. Ma con l’Europa League (certa) e la possibilità di giocare già il 25 luglio nei preliminari, è di fatto impossibile. Unica scappatoia, se il Milan dovesse rinunciare all’Europa League per transare con l’Uefa un eventuale accordo sul fair play finanziario, scrive La Gazzetta dello Sport. Futuro allenatore: interessamento per Bielsa smentito dal management. Gasperini e Sarri, invece, restano le prime opzioni.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy