Chiara, Sara e le altre: quando decidono le donne

Cominciò Amra, che in gennaio convinse Dzeko a restare. E se Coric e Pastore sono qui…

di Redazione, @forzaroma

Amra Dzeko, a Roma, è una sorta di idolo perché il suo peso è stato determinante nel rifiuto dell’attaccante al Chelsea. Era gennaio. Sei mesi più tardi, i tifosi sperano che un’altra moglie possa avere lo stesso peso sul mercato: rumors dal Brasile dicono che Natalia, la signora Alisson, di professione medico e mamma della piccola Helena, non faccia i salti di gioia all’idea di trasferirsi a Londra e che, se davvero dovesse lasciare Roma, preferirebbe di gran lunga la Spagna.

Come riporta “La Gazzetta dello Sport”, ci sono varie signore che hanno influito, anche in maniera piuttosto decisa, sulla rosa che Di Francesco avrà a disposizione da lunedì. Tra queste c’è Niki, la moglie di Manolas, ben contenta di restare nella città dove sono nate le sue due figlie e poco propensa al trasferimento, un anno fa, in Russia.

Da chi già c’era a chi è arrivato: Chiara Picone, la moglie di Pastore, voleva tornare in Italia (è di Palermo) e il marito ha fatto di tutto per accontentarla, mentre a Chloe, la signora Santon, sarebbe piaciuto tornare in Inghilterra, ma è stata accanto a Davide quando è arrivata la proposta della Roma. E anche lei, in linea con le altre wags, ha pubblicato qua e là cuori giallorossi. Innamorata di Roma è anche Sara, giovanissima compagna di Coric.

(C. Zucchelli)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy