Che rivoluzione: una final eight in partita secca per Champions ed Europa League

Due tornei mai visti, tutti a eliminazione diretta, dopo il recupero degli ottavi. Lisbona (per il trofeo più importante) e la Germania le sedi. Dal 6 al 23 agosto quasi sempre in campo

di Redazione, @forzaroma

Si dice Champions, ma sembra un Mundialito d’altri tempi. Un minitorneo a otto squadre in sede unica, tutto a eliminazione diretta, emozionante, dentro o fuori, per di più al minaccioso caldo d’agosto. Così sarà la Champions straordinaria di quest’anno a Lisbona, scrive Fabio Licari su “La Gazzetta dello Sport”.

Il tabellone delle date è stato finalmente deciso e sarà confermato domani all’Esecutivo. Un torneo affascinante in dodici giorni, dal 12 al 23 agosto (giorno della finalissima). Un torneo mai visto che si sovrappone all’Europa League in programma dal 10 al 21 agosto: stessa formula, però i quarti saranno “raggruppati” in due giorni invece di quattro. Da non dimenticare l’anticipo degli ottavi di finale interrotti a marzo, in mezzo alla tregenda. In pratica: l’Europa riparte il 6 agosto e va in campo ogni giorno fino al 23, esclusi 9, 20 e 22. Un totale di 26 partite in 18 giorni.

Per l’Europa League, la doppia sfida Inter-Getafe e Roma-Siviglia non era neanche cominciata. E non c’è tempo per due partite. Quindi sarà gara secca il 6 agosto sempre in Germania, dove poi si svolgerà la “final eight”. Zona della Ruhr tra Francoforte, Duisburg, Gelsenkirchen e Colonia. Le 8 qualificate si ritroveranno nei 4 stadi per i quarti di finale: due partite il 10, altre due l’11. Le semifinali il 16 e il 17. E la finale — pare Colonia — martedì 20.

Le due vincenti di Champions ed Euroleague si giocheranno la Supercoppa il 24 settembre a Budapest. Di fatto, questa sarà l’apertura della stagione 2020-21. I preliminari cominceranno in estate, il sorteggio dei gruppi sarà quasi sicuramente spalmato il 1° e il 2 ottobre (un giorno Champions uno Europa League). Tutto a Nyon però. Niente Montecarlo. La Champions comincerà il 20 ottobre, ultima giornata il 16 dicembre. Parlando di finali: il 2020 diventa un anno “cuscinetto”, le sedi saranno tutte spostate di una stagione rispetto al vecchio calendario. Per cui Istanbul (Champions) e Danzica (EL) nel 2021; San Pietroburgo e Siviglia nel 2022; Monaco di Baviera e Budapest nel 2023.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy