Champions e futuro: l’ItalRoma su due binari

Da Pellegrini a Zaniolo, rinnovi in vista Fonseca: “Testa al Parma, siamo stanchi”

di Redazione, @forzaroma

La smorfia di Paulo Fonseca dice tutto, scrive Massimo Cecchini su La Gazzetta dello Sport. È una smorfia portoghese, di quelle che si fanno quando si spera in una situazione migliore. Inutile nasconderlo: i ragazzi di casa sono stanchi.

Lorenzo Pellegrini, Stephan El Shaarawy, Bryan Cristante, Gianluca Mancini, Leonardo Spinazzola. il rosario dell’ItalRoma è quella che fa gonfiare il petto, se non agli allenatori, ai presidenti e ai dirigenti di ogni squadra, visto che la vulgata che spiega come uno zoccolo duro di calciatori “locali” possa fare la differenza in termini di gruppo. Così non sorprende che la famiglia Friedkin voglia investire sul futuro azzurro con rinnovi per tutti e cinque, a cominciare da capitan Pellegrini e Mancini, inseguito in Premier da Chelsea e Manchester United.

Ma il presente si chiama Parma e l’allenatore giallorosso – dopo aver ufficializzato l’impiego di Pedro e ventilato la staffetta Mayoral-Dzeko – mostra glorie e acciacchi di alcuni dei suoi italiani, a cominciare da Pellegrini. “Lorenzo è un giocatore molto importante perché può stare in diverse posizioni. È intelligente ed è cresciuto, è normale che sia così. Ma è anche la situazione della squadra, se va bene la Roma, tutti i giocatori fanno meglio. È un processo complessivo e non isolato. Le vittorie portano sicurezza. Il fatto di essere capitano, poi, gli porta fiducia“.

Non è un caso, allora, che i Friedkin abbiano già dato mandato a Tiago Pinto di muoversi per blindare i gioielli di famiglia. Con Pellegrini l’appuntamento è già fissato per un rinnovo senza clausola di rescissione (ora è di 30 milioni) e con un contratto che oscilli almeno intorno ai 3,5 milioni. Anche l’agente di Mancini e Cristante è già stato sondato, col primo che a fine stagione, pur essendo corteggiato da estero e Italia, è pronto a rimanere e ad allungare il rapporto, magari inserendo una clausola da circa 40 milioni. E gli altri? Cristante, oltre che un jolly, è capitano aggiunto, mentre Spinazzola è protagonista di una stagione straordinaria, così come lo sono i nuovi vagiti di El Shaarawy. Sempre aspettando Zaniolo, il futuro della ItalRoma è vicino. Ma a Parma sarà meglio non distrarsi

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy