Carica Balzaretti: “Tranquilli, non ci siederemo”

di finconsadmin

(Gazzetta dello Sport – M.Graziano) È felice Federico Balzaretti. Vola la Roma, vola lui in Nazionale. «Sogno Brasile 2014». Lo scudetto in giallorosso lo aiuterebbe non poco. «Calma – avverte l’ex Palermo -, al momento Juve e Napoli hanno ancora qualcosa in più. Sono squadre abituate ai vertici da qualche anno, mentre noi veniamo da due stagioni disastrose. Mi sbilancerò solo dopo aver visto il tipo di reazione che avremo di fronte alle prime inevitabili difficoltà. In ogni modo, la base è solida, la fame è tanta e l’unico pericolo che sicuramente non corriamo è quello di sederci».

 

EFFETTO GARCIA Una rinascita giallorossa che porta indelebile il marchio di Rudi Garcia, «autore di un lavoro fantastico, soprattutto dal punto di vista mentale. Insieme al mister, siamo riusciti a ricompattare l’ambiente, adesso si respira un clima di grandissimo entusiasmo. Garcia ha restituito fiducia e allegria a un ambiente uscito a pezzi dalla finale di Coppa Italia, una delusione terribile, la peggiore della mia carriera». Da un derby all’altro, dalla «drammatica» Coppa Italia a quella che forse è stata la vittoria della svolta, il 2-0 coi biancocelesti firmato Balzaretti e Ljajic. «Quel mio gol ci ha liberati da ogni fantasma, in un certo senso è stato come uscire definitivamente dal tunnel…». Capitolo Totti: il pianeta calcio lo al vuole al Mondiale. Ma come la prenderebbe il gruppo che il Mondiale brasiliano se l’è guadagnato sul campo? «Non ci sarebbero problemi – conclude Balzaretti -. L’uomo Totti è fantastico, il calciatore Totti non ha limiti». Sembra un consiglio «per gli acquisti» rivolto a Prandelli. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy