Cafu: “Sognare lo scudetto è un dovere. Totti e Maldini, che fate con la cravatta?”

L’ex terzino: “La Roma ha perso tra i pali il numero uno assoluto. Per me oggi Alisson è il miglior portiere del mondo”

di Redazione, @forzaroma

L’ex terzino di Milan e Roma Cafu ha rilasciato un’intervista al quotidiano “La Gazzetta dello Sport”. Queste le sue parole sul match di questa sera tra i rossoneri e i giallorossi.

 

Milan e Roma si sono “debrasilianizzate”.
“Peccato, soprattutto perché la Roma in questo modo ha perso il numero uno assoluto”.

Alisson?
“Certo. Per me oggi è il miglior portiere del mondo. Ma capisco che ci sia un discorso economico da valutare”.

 

In Italia la Juve sembra sempre più inavvicinabile…
“…e con Cristiano Ronaldo la distanza con le rivali si allarga, lo so. Tutto vero, ma non si può cominciare un campionato senza sognare di vincerlo. Tutte le grandi imprese nascono dalla volontà e dalla fiducia”.

 

Non starà pensando di entrare in società anche lei, vero?
“No, no, sono già in tanti (ride, ndr). E io ho già il mio posto nel calcio, come ambasciatore nel mondo per Fifa e Uefa. Però la Serie A la guardo sempre. Certo, vedere Maldini e Totti in tribuna a San Siro in giacca e cravatta sarà un bel colpo al cuore”.

Perché?
“Perché significa che ormai siamo dei vecchietti”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy