Bruno 30: Peres festeggia il compleanno come titolare. È lui l’uomo in più

Bruno 30: Peres festeggia il compleanno come titolare. È lui l’uomo in più

Fuori dalla lista Uefa, non gioca in Europa, può allenarsi meglio, è più riposato: “Ho messo la testa a posto”

di Redazione, @forzaroma

Bruno Peres non essendo in lista Uefa può essere considerato una sorta di valore aggiunto in campionato, scrive Chiara Zucchelli su “La Gazzetta dello Sport”. Rispetto ai compagni è meno stanco e ha sempre una settimana di tempo per potersi allenare e recuperare.

Oggi dovrebbe giocare a destra dal primo minuto. Santon non è ancora al cento per cento e Spinazzola ha dimostrato di trovarsi meglio dall’altra parte. Sarà la terza di fila dal primo minuto in campionato. Servirà anche da talismano, visto che in cinque partite contro il Cagliari non è mai uscito dal campo sconfitto, con tre vittorie e due pareggi tra Roma e Torino.

Oggi compie trent’anni e sarà un compleanno speciale, da trascorrere con i compagni in ritiro e in campo, senza troppi festeggiamenti soprattutto prima della partita. E magari anche dopo, visto come Petrachi e Fonseca hanno scommesso su di lui. “Ho messo la testa a posto” a garantito Bruno Peres qualche giorno fa. Si è rimesso in forma facendo un lavoro anche personalizzato con Fonseca e il suo staff per rimettersi in pari.

Magari potrà dargli un po’ di fiducia l’affetto dei tifosi nei suoi confronti: all’inizio gli applausi scroscianti erano un po’ ironici, adesso si stanno trasformando perché ce la sta mettendo tutta per ribaltare il giudizio su di sé. L’ha promesso a Petrachi, Fonseca e soprattutto se stesso.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy