“Bravo De Sanctis. Con il Napoli si giochi a casa nostra”

di finconsadmin

(Gazzetta dello Sport) Maledetta sosta. Ne avrebbero fatto tutti volentieri a meno, anche perché tanti giocatori partiranno per gli impegni con le nazionali (non Bradley e Maicon, che completeranno il loro recupero) e torneranno stanchi, quando Roma-Napoli sarà distante (chissà) tre giorni. Nonostante tutto, però, i tifosi sono tutti con Morgan De Sanctis e Rudi Garcia. Il portiere («Roma-Napoli vogliamo giocarla all’Olimpico»), sabato sera ha seguito le parole del suo tecnico: «Il calendario dice che la partita è Roma-Napoli, non Napoli-Roma». Ai due vanno dietro anche i tifosi, che proprio non ne vogliono sapere di rinviare la partita. Ieri, dopo un’impresa così, se n’è parlato di meno, ma da oggi si ricomincerà. Spazio ai social network e ai forum: «Non esistono rinvii o inversioni di campo. Roma-Napoli va giocata all’Olimpico, anche a mezzanotte o alle sei di mattina», il pensiero comune. C’è anche chi va oltre: «Perché non mandano i No Tav a Napoli?»

 

 

I NAPOLETANI Facendo un giro sui forum frequentati dai tifosi del Napoli, invece, c’è una varietà di opinioni: da chi preferirebbe giocare («è vero che adesso avremmo tre partite in casa, ma nel girone di ritorno ne avremmo tre in trasferta») a chi invece la vorrebbe veder rinviata («la settimana dopo c’è il Marsiglia, meglio pensare alla Champions, ora è più importante»). Al Prefetto l’ultima parola.
m.cal.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy