Biabiany, l’unico a bucare la Roma ora sogna la grande occasione

di finconsadmin

(Gazzetta dello Sport -A. Di Rosa) Chi è l’eroe che è riuscito a perforare la rete della Roma? Chi è stato capace in nove partite di far piegare De Sanctis quell’unica volta in cui ha raccolto il pallone in fondo alla rete? Dobbiamo tornare al 16 settembre, terza giornata del campionato di Serie A quando i giallorossi di Garcia erano impegnati al Tardini di Parma. Il primo tempo non fila liscio e al 39’ Cassani si invola sulla destra, crossa al centro e un attaccante emiliano si libra in volo insaccando di testa a fil di palo.

 

 

Così, per ora, Jonathan Biabiany, 25 anni, francese di Guadalupa, sposato con la brasiliana Sara Da Silva (dalla quale ha avuto la piccola Kelis) può vantarsi di essere il solo giocatore ad aver violato la porta dei romanisti. Tra l’altro, sempre Biabiany, aveva sprecato una occasione clamorosa pochi minuti prima spedendo sopra la traversa ad appena tre metri dalla linea di porta. Questo giocatore è una promessa non ancora realizzata.

 

 

Nel senso che quando l’Inter lo prelevò dalla banlieue parigina, Jonathan aveva qualità notevoli. Pierluigi Casiraghi, osservatore nerazzurro, solo omonimo dell’ex giocatore, lo segnalò alla società dopo averlo visto giocare nelle giovanili del Le BlancMesnil. A soli 16 anni si trasferì a Milano nelle file della Primavera interista. Il suo gioco è solare: imperversa sulla fascia destra ma spazia a tuttocampo. La velocità lo rende quasi immarcabile. Addirittura è stato calcolato che, palla al piede, viaggia a 30 chilometri all’ora. Anche domenica pomeriggio, al Tardini contro il Milan, è stato un protagonista assoluto. Il sette in pagella se lo è guadagnato con un primo tempo eccezionale. Ha annientato Constant sulla fascia, lo ha dribblato più volte lasciandolo sul posto. E da due suoi cross da fondo campo sono scaturiti i gol di Parolo e Cassano. Un’autentica jattura per i rossoneri sconfitti all’ultimo secondo. Biabiany è in comproprietà tra Parma e Sampdoria. Ma le sue quotazioni stanno crescendo. Ci sono molte squadre che a gennaio vorrebbero sottrarlo agli emiliani di Donadoni. Anche la Juventus ci ha fatto un pensierino perché Conte ha bisogno di esterni rapidi e capaci di saltare l’uomo. Come Jonathan.

 

 

Lui, per ora, sta bene al Parma ma aspetta la grande occasione per esplodere. A 25 anni non ha molto tempo per sfruttare al massimo le sue qualità. E’ un giocatore un po’ anarchico. Va disciplinato e richiamato a una maggiore concretezza. Donadoni spesso lo sgrida per ricondurlo a una disciplina tattica. Spesso spreca energie a vuoto. Il dato certo è che Biabiany ha grandi doti. La Roma poteva essere colpita solo da un giocatore rapido come lui, pronto ad anticipare gli attenti difensori giallorossi. Il titolo provvisorio di unico goleador capace di segnare alla squadra di Totti non gli basta. Ora Jonathan vuole spiegare le ali per volare verso lidi di grande prestigio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy