Baby Calafiori è già super. Roma, primo posto sicuro

Folgore da 20 metri all’incrocio: gol spettacolare del giovane esterno che stende lo Young Boys insieme a Mayoral e Dzeko

di Redazione, @forzaroma

Missione compiuta. La Roma, pur in rimonta, si sbarazza senza troppa fatica dello Young Boys e vince il proprio raggruppamento di Europa League, proiettandosi già ai sedicesimi, scrive Massimo Cecchini su La Gazzetta dello Sport.

Se vogliamo, è il primo obiettivo raggiunto dai Friedkin alla testa del club, e tutto questo grazie a un 3-1 santificato dalle reti di Mayoral, Calafiori e Dzeko, che fanno evaporare la rete iniziale di Nsame. Un segno di crescita anche mentale per i ragazzi di Fonseca, a cui lo schiaffo di Napoli sembra non aver lasciato tracce. Merito anche di questa pattuglia sempre più giovane che, a cominciare da Villar e Calafiori, sembrano avere addosso le stimmate del talento.

Fonseca opta per un turnover stavolta un po’ obbligato anche dall’emergenza che affligge da tempo soprattutto la difesa. Significativo, comunque, che scelta una specie di trazione spagnola, con in campo contemporaneamente Lopez, Villa, Pedro, Perez e Mayoral.

La gioia di Fonseca: “Anche se ci mancheranno diversi giocatori, so di poter contare su tutti. Il k.o di Napoli è alle spalle“. Sassuolo avvisato

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy