Andrà alla Roma l’opera del maestro del lupetto

Michelangelo Gratton: “Penso che il club possa dare risalto a tutta la storia di mio padre “

di Redazione, @forzaroma

Non solo “il Lupetto”. La famiglia Gratton, infatti, ha deciso di donare l’intera opera del maestro Piero alla Roma, scrive Massimo Cecchini su La Gazzetta dello Sport.

Penso che il club possa dare risalto a tutta la storia di mio padre – spiega il figlio Michelangelo -. Io non avevo tempo, mezzi e forza per valorizzare questo patrimonio artistico, che ha rappresentato uno spaccato della nostra società. La Roma sì. Per la mia famiglia, questa donazione è un’opportunità. La tradizione è un valore importante: grazie a questo gesto, i miei figli potranno conoscere le loro origini. Mio padre è stato l’uomo che ha dato alla società un’identità visiva. Papà fu un pioniere, il logotipo AS Roma e il Lupetto segnarono una rivoluzione. E pur rompendo con il passato, pur essendo qualcosa di completamente diverso rispetto alla lupa capitolina, entrarono nel cuore e nella storia di una città. Ci sono tifosi che si sono tatuati il “Lupetto”. Significa che questo disegno fa parte ormai del tessuto di questa città“.

Il lascito è di circa 1.200 pezzi, che la Roma ha intenzione di valorizzare al meglio.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy