Abodi apre: “Sì al Flaminio e Tor di Valle”

Il presidente del Credito Sportivo: “Siamo disponibili per stadio e business park. Attendiamo di capire se, come e quando scendere in campo per lo sviluppo del progetto che resta affascinante, auspicabile e opportuno”

di Redazione, @forzaroma

L’occasione è la presentazione di un nuovo accordo da 3.5 milioni di euro per lo stadio della Spal: “Da qui, simbolicamente, parte la candidatura per il 2028”, dice il presidente del Credito Sportivo, Andrea Abodi. In tema di impianti, quindi, il numero uno di Ics torna anche sul Flaminio e sul futuro, ed eventuale, stadio della Roma: “Per quanto riguarda il Flaminio, riprenderà vita non solo l’infrastruttura sportiva, a cui stanno lavorando Coni e Federugby, ma abbiamo alzato l’asticella pensando alla riqualificazione dell’area del Villaggio olimpico e delle zone vicino all’Auditorium. Lo stadio della Roma? Siamo disponibili per stadio e business park. Attendiamo di capire se, come e quando scendere in campo per lo sviluppo del progetto che resta affascinante, auspicabile e opportuno”, ha chiosato Abodi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy