Zaniolo sceglie l’Austria

La famiglia di Nicolò ha deciso di non far operare il giocatore della Roma a Villa Stuart ma presso la clinica Hochrum di Innsbruck

di Redazione, @forzaroma

Una scelta dura e difficile, con diverse opzioni che erano presenti sul tavolo ed una scelta ricaduta sull’Austria, come riporta Il Tempo

La famiglia Zaniolo ha deciso di non far operare il giocatore della Roma a Villa Stuart e, in compagnia dell’agente Vigorelli, ha sfogliato la margherita delle varie cliniche dove poter effettuare l’operazione allegamento crociato anteriore del ginocchio sinistro e alla fine ha optato per la clinica Hochrum di Innsbruck.

Nella struttura guidata dal professor Christian Fink, specialista in chirurgia d’urgenza e traumatologia sportiva, sono stati di recente operati Chiellini, Demiral e Pavoletti ed è qui che probabilmente nella giornata di lunedì Zaniolo finirà sotto i ferri.

Nella serata di martedì le valutazioni effettuate avevano portato al dottor Fu e a Pittsburgh, ma le problematiche logistiche e di tempistiche dovute al Coronavirus e alle quarantene obbligatorie hanno eliminato la soluzione statunitense dal mazzo.

I motivi di tale percorso sono stati spiegati dalla madre del ragazzo: “Non c’è nulla contro Mariani, ma valutiamo soprattutto l’aspetto psicologico, per non fargli ripetere un iter che ha già passato. All’inizio aveva detto “Smetto col calcio”, ora – ha dichiarato Francesca Costa a Centro Suono Sport – è carico“.

La Roma ha condiviso tale strada e non ha intenzione di affrettare i tempi di recupero o di rischiare alcunché. Il club giallorosso a tutti gli intermediari che hanno proposto nomi in grado di raccogliere momentaneamente l’eredità del numero 22 ha risposto che sulla trequarti non arriveranno altri giocatori, visto l’acquisto di Perez a gennaio e di Pedro nell’attuale mercato.

La dirigenza di Trigoria è concentrata sulle uscite, sempre in attesa di un segnale di apertura dal Napoli sul fronte Milik, che rischia di andare via a parametro zero tra un anno. Per Karsdorp c’è un forte interesse del Genoa e in casa Roma sono convinti che l’affare possa andare in porto, sempre che i liguri diano la disponibilità a prendere l’olandese in prestito oneroso e non gratuito. Ci vorrà ancora qualche giorno per Fazio al Cagliari, ma le parti sono molto vicine. Come centravanti di scorta va segnalata la presa di posizione di Kalinic, che spera di poter tornare nella Capitale. Tortuosa la strada che porta a Kokorin, sia per motivi caratteriali, sia per la richiesta di 7 milioni di euro fatta dallo Spartak Mosca.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy