Veretout, il pilastro di Fonseca

Veretout, il pilastro di Fonseca

Il mediano francese è al sesto posto assoluto per minutaggio in stagione, andandosi a piazzare alle spalle di Pau Lopez, Dzeko, Kolarov, Mancini e Smalling

di Redazione, @forzaroma

Tra i pilastri della Roma di Fonseca prima dello stop alle competizioni c’era sicuramente Jordan Veretout, scrive “Il Tempo”. Il mediano francese, acquistato a titolo definitivo dopo che sono maturate le condizioni dell’obbligo di riscatto, è al sesto posto assoluto per minutaggio in stagione, andandosi a piazzare alle spalle di Pau Lopez, Dzeko, Kolarov, Mancini e Smalling. Spesso si è discusso sulla necessità di far rifiatare l’ex viola, che per forza di cose ha potuto ricaricare le batterie in questo periodo in cui sono sospese le partite e gli allenamenti: “Penso che la decisione più saggia sia quella di restare a casa. Speriamo di riprendere il più rapidamente possibile ed essere il più presto possibile pronti per giocare, però bisogna fare attenzione e non giocare con la salute delle persone”. Tra i pochi spunti positivi di tale situazione c’è quello di poter trascorrere il tempo con la famiglia e l’impegno messo dalla Roma nella crisi legata al coronavirus“Essendo liberi dal campionato, dalle trasferte e dagli impegni professionali passiamo più tempo con la famiglia. Tutti – le parole di Veretout a Canal Plus – insieme, anche con le chat con i compagni, cerchiamo di passare dei buoni momenti per dimenticare questo virus, che è difficile da spiegare. La Roma in Italia è una grande società, ha fatto dei bellissimi gesti nei confronti della popolazione e i tifosi hanno seguito l’esempio. II club ha un grande cuore, possiamo esserne fieri. Comunicano con noi per sapere cose riguardo alla nostra salute, cerchiamo di mantenere la forma e di fare allenamenti a casa ma questo non rimpiazza il campo. La cosa più importante è la salute e ci dicono di restare a casa finché il virus non è vinto”.

Questo periodo di quarantena forzata a ovviamente ancora più duro da affrontare dal punto di vista psicologico per quei ragazzi arrivati a Roma da pochi mesi che vivono da soli nella Capitale. Tra questi c’è anche Villar, che ieri ha compiuto 22 anni: “Festeggio un compleanno diverso, da solo e senza le persone che vorrei al mio fianco. Ma – ha scritto su Instagram in risposta ai messaggi dei tifosi – quando tutto questo passera potremo stare di nuovo insieme. Bisogna essere forti e responsabili, rimanendo a casa. Grazie di cuore per i vostri auguri e dimostrazioni di affetto. Questo dimostra che si può essere vicini nonostante la distanza”. Intanto dall’Argentina giungono notizie di un sondaggio di Petrachi per Gonzalo Montiel, terzino destro in forza al River Plate. Secondo Ole il classe 1997 ha nel proprio contratto, in scadenza nel giugno del 2021, una clausola rescissoria da 20 milioni di euro, ma oltre a quello della Roma è da segnalare l’interesse di Inter, Valencia, Betis Siviglia, Crystal Palace e West Ham.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy