Totti: ?Ora comincia un altro campionato?

di finconsadmin

(Il Tempo – A.Serafini)?Stavolta l’ha tirato lui. Prendendosi sulle spalle compagni, allenatore, dirigenti, polemiche e rivincite. L’urlo di Totti supera quasi quello impressionante dell’Olimpico, liberato dalle fatiche di una stagione difficile e impreziosito dall’orgoglio di averlo fatto contro i primi della classe. Il cuore del capitano era uscito in settimana, in quello sfogo in cui aveva tirato praticamente tutti dentro al calderone di errori e incertezze. Poi il passo del campione vero, quello che dalle parole passa ai fatti. ?? stata una settimana difficilissima, si ? parlato tanto concludendo poco, forse quello che ho tirato fuori ha fatto bene all’ambiente. Di questo sono contento. Spero che da oggi possa iniziare un altro campionato?.

 

La classifica passa quasi in secondo piano di fronte all’importanza di cercare un segnale positivo per ripartire. Troppe le occasione gi? sprecate durante la stagione, poche le volte in cui la Roma ha dimostrato di poter intraprendere un percorso di continuit?. E il numero dieci, che questa citt? la conosce meglio di chiunque altro, sa quanto sia ancora dura la strada: ?A Roma ? facilissimo esaltarsi dopo una vittoria, dobbiamo godercela ma rimanere con i piedi per terra. Mi auguro che questa sia stata la partita della svolta. Sta a noi scendere in campo con l’obiettivo preciso di fare bene e mettere in difficolt? chiunque. Certo farlo contro una delle squadre pi? forti del mondo ? una soddisfazione ulteriore?.

 

Contro Conte e compagni infatti, sono bastati 23 metri e quella saetta scoccata a 123 km all’ora sopra il braccio teso del suo amico Buffon per dare, ancora una volta, una speranza e un senso a quello che rimane della stagione: ?? stato un gesto istintivo, la palla ? venuta verso di me e l’ho messa dove nessuno si aspettava. Lo speravo pi? di ogni altra cosa. Non meritiamo quello che stiamo facendo, la squadra cerca sempre di dare il massimo in campo, di fare il meglio anche se purtroppo ultimamente non ci siamo mai riusciti. Oggi abbiamo tirato fuori tutto il nostro carattere?. Tra qualche fischio e un malcontento generale, l’accoglienza dell’Olimpico non aveva risparmiato nessuno, escluso il capitano, che in piena sintonia con Andreazzoli aveva comunque deciso di regalare un segnale alla propria tifoseria, quel pizzico di orgoglio mancato in troppe occasioni. ?Devo ringraziare i miei tifosi, ci sono sempre stati vicini, oggi da quando ? cominciata la gara sino alla fine ci hanno osannato, hanno fatto sentire di essere il dodicesimo uomo. Non finir? mai di ringraziarli?.

 

E mentre Matri riguarda la bastonata del numero dieci stupefatto: ?Ca…, ma che gol ha fatto??, i numeri e i record non sembrano avere tempo e misura. Domenica Totti non ci sar?, squalificato, dopo il calcione a Pirlo: ?Mi dispiace non ? da me fare quei falli, sono contento che sta bene?, ma il mirino ? gi? pronto: ?Nordhal? La prossima con il Genoa far? doppietta e lo superer??. Parola di capitano.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy