Svolta per il Flaminio. Adesso si può rifare

L’altra alternativa al progetto Tor di Valle è la zona di Tor Vergata per la quale i Friedkin potrebbero rivolgersi a Caltagirone, incontrato in una cena alcune settimane fa

di Redazione, @forzaroma

Ci sono due possibilità alternative per lo Stadio della Roma, sulle quali i Friedkin stanno ragionando: il Flaminio e Tor Vergata. Non è stata ancora presa una decisione definitiva, ma su Tor di Valle pesa il caos generato dall’amministrazione cittadina. C’è da considerare poi, che con il passare del tempo il progetto dello stadio non rappresenta esattamente l’avanguardia e i nuovi proprietari del club si stanno chiedendo se è così che vogliono lo stadio del futuro.

Se si dovesse cambiare il progetto, a quel punto si potrebbe ricominciare altrove. Per quel che riguarda il Flaminio, il Decreto Semplificazione approvato a luglio ha inserito una deroga ai vincoli architettonici per cui, di fatto, si può intervenire. Il Flaminio potrebbe diventare una possibilità, ma rimarrebbero diverse deroghe da ottenere.

L’altra possibilità: Tor Vergata. A quel punto i Friedkin potrebbero rivolgersi a Caltagirone, incontrato in una cena alcune settimane fa. Nelle valutazioni pesa l’avanzamento dell’iter di Tor di Valle, impantanato ma vicino alla conclusione.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy