Slitta l’arrivo di Pallotta nella Capitale

Slitta l’arrivo di Pallotta nella Capitale

Il presidente conferma il viaggio a Roma, per tener fede alla promessa fatta ai tifosi

di Redazione, @forzaroma

Nel corso di settembre James Pallotta tornerà a Roma. Il presidente americano ha trascorso parte delle vacanze estive in Italia, incontrando i dirigenti giallorossi e Fonseca nei pressi di Siena, senza passare pere per la Capitale, da cui manca da oltre un anno. Adesso, con l’inizio del campionato, l’imprenditore di Boston ha deciso di dare seguito all’annuncio arrivato alla fine della scorsa stagione, nella quale prometteva, in una lettera indirizzata ai tifosi, che sarebbe venuto a Roma con maggiore frequenza. E’ lo stesso Pallotta a confermare l’imminente viaggio, dopo che nella mattinata di ieri si era diffusa la notizia della cancellazione della prenotazione fissata dal 2 al 9 settembre.

Volgendo l’attenzione al campo la squadra di Fonseca continua a prepararsi al derby di domenica, giorno in cui sono previste abbondanti piogge sullo Stadio Olimpico. Il tecnico portoghese sta provando diverse soluzioni tattiche in vista della Lazio e non ha ancora sciolto i nodi dei possibili cambi di formazione da effettuare rispetto alla squadra scesa in campo con il Genoa. L’avvicendamento più probabile appare quello tra Kluivert e Zappacosta, con Florenzi che verrebbe avanzato come esterno sinistro d’attacco. Difficile la convocazione di Spinazzola, limitatosi anche ieri ad una seduta individuale. Intanto oggi alle 13 il vice-presidente Baldissoni presenzierà ai sorteggi di Europa League – la cui prima giornata è in programma per giovedì 19 settembre – che andranno in scena al Grimaldi Forum di Montecarlo, scrive Il Tempo. La Roma sarà in prima fascia, secondo il ranking stabilito dal coefficiente Uefa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy