Sabatini su Perotti. Alisson si avvicina

Troppo alta per il momento però la valutazione di 7 milioni per il genoano. Intanto vengono seguiti anche Defrel del Sassuolo e almeno altri due nomi tra Francia e Germania

di Redazione, @forzaroma

Sistemata la pratica Iturbe si passerà allo step successivo. Dopo aver concluso il passaggio dell’attaccante argentino al Watford in un’operazione da circa 18 milioni (prestito oneroso con obbligo di riscatto al raggiungimento di determinati obiettivi), Walter Sabatini continua a valutare tutte le piste per sostituire il posto lasciato libero all’interno dell’attacco romanista. In occasione della gara in programma oggi con il Genoa all’Olimpico, il ds ne approfitterà per scambiare quattro chiacchiere dal vivo con i dirigenti rossoblù in merito alla possibile cessione a gennaio di Diego Perotti, l’esterno argentino classe ’88 che a Trigoria viene seguito con maggior interesse da circa un paio d’anni. Troppo alta per il momento però la valutazione di 7 milioni, anche perché Sabatini preferisce ancora aspettare qualche giorno prima di scegliere il nome nella lista dei sostituti di Iturbe (viene seguito anche Defrel del Sassuolo e almeno altri due nomi tra Francia e Germania). La priorità del ds infatti rimane legata all’attualità della sfida con il Genoa, tanto che ieri ha preferito seguire l’intero allenamento di rifinitura a bordo campo.

Novità sul fronte Alisson: il portiere della nazionale brasiliana aspetta un segnale dalla Roma, destinazione più gradita rispetto alla prospettiva bianconera della Juventus, che lo porterebbe in Italia per sistemarlo in panchina all’ombra di Buffon.

(A. Serafini)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy