Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

Il Tempo

Roma Primavera, i giallorossi non vincono più

Getty Images

Solo un punto per squadra di Alberto De Rossi che impatta 1-1 con il Sassuolo all’Enzo Ricci

Redazione

Contro il Sassuolo arriva il terzo pareggio per Alberto De Rossi nelle ultime quattro uscite si legge su Il Tempo. I baby-giallorossi non portano a casa il bottino pieno dalla gara esterna con il Cagliari del 28 gennaio, quando espugnarono lo stadio Asseminello con una rete di Tahirovic a metà della ripresa. La classifica, comunque, sorride ai capitolini che rimangono a +8 su Cagliari secondo. La sfida contro il Sassuolo si mette subito in salita. Dopo appena tre minuti, infatti, gli emiliani passano in vantaggio con Aucelli, che infila alle spalle di Mastrantonio con il piatto destro. La Roma reagisce bene e al 12’ sfrutta una ripartenza per rimettere il risultato in equilibrio. La rete è di Volpato, perfetto a capitalizzare l’assist di Missori con un preciso tiro dal limite dell’area. Fino alla mezz’ora, più Sassuolo che Roma, ma Mastrantonio fa buona guardia. La partita è spigolosa e al minuto 64 la Roma resta in dieci uomini a causa dell’espulsione di Volpato, colpevole di aver accennato un applauso verso il direttore di gara dopo essere stato ammonito per un pestone a un avversario. In superiorità numerica, i neroverdi guidati in panchina dall’ex-centrocampista Emiliano Bigica alzano il baricentro per andare a conquistare l’intera posta in palio, ma i giallorossi tengono alta la concentrazione e non sbandano. Al 91’, brividi romanisti per un tocco di punta di Diawara sul quale Mastrantonio è bravo a restare freddo e ad intervenire con sicurezza. Dopo un palo esterno colpito da Pagano, l’arbitro fischia la fine del match. I ragazzi di Alberto De Rossi torneranno in campo già sabato, quando alle 13 ospiteranno il Milan in un match che promette grande spettacolo. Nella stessa giornata, ma con fischio d’inizio alle 14.30, toccherà anche alla Lazio capoclassifica nel girone B del torneo di Primavera 2. I biancocelesti di Alessandro Calori, che viaggiano con quattro lunghezze di vantaggio sul Cesena , saranno di scena in casa della modesta Ternana, fanalino di coda con solo nove punti conquistati in 15 partite disputate.