Roma, ora si fa sul serio

Roma, ora si fa sul serio

Ora Petrachi dovrà occuparsi di costruire la squadra da mettere a disposizione di Fonseca, senza tralasciare la questione dei rinnovi di contratto, rimasti tutti in stand-by

di Redazione, @forzaroma

Inizia la fase due del mercato della Roma. Grazie alle cessioni di cinque giocatori Petrachi ha racimolato oltre cinquanta milioni di plusvalenze e portato a termine il primo compito della sua gestione triennale. Ora il direttore sportivo dovrà occuparsi di costruire la squadra da mettere a disposizione di Fonseca, senza tralasciare la questione dei rinnovi di contratto, rimasti tutti in stand-by durante l’interregno di Massara.

La nuova priorità del ds e dei suoi uomini mercato è quella di trovare un sostituto di Manolas, atteso nei prossimi giorni a Villa Stuart per svolgere le visite mediche per il Napoli nonostante qualche frizione sull’ingaggio. Il giocatore che più piace a Fonseca è Bartra del Betis Siviglia, mentre la dirigenza gradirebbe puntare su Mancini dell’Atalanta, i cui video sono stati sottoposti al tecnico portoghese. Il centrale catalano, cresciuto nel Barcellona e passato per il Borussia Dortmund, costa 20-25 milioni di euro e si sta lavorando sulla base di un prestito con obbligo di riscatto, formula simile a quella che si proverà ad imbastire con i bergamaschi, sulla scia dell’operazione Cristante dello scorso anno.

L’altro grande obiettivo, per seguire la linea di una Roma giovane ed italiana, è Barella, trattato da mesi dal management giallorosso. Il centrocampista sardo, pressato dall’amico Lorenzo Pellegrini, ha dato la parola all’Inter e intende per il momento rispettare l’accordo da tre milioni netti annui, ma aspetta un rilancio dei nerazzurri con il Cagliari, ingolosito dall’offerta di trenta milioni (più cinque di bonus) e il cartellino di Defrel presentata dal club di Trigoria. Il presidente Giulini attende una mossa di Marotta a margine dell’assemblea di Lega che andrà in scena domani a Milano e vedrà la presenza di Baldissoni, pronto a proseguire il proprio rapporto con la società di Pallotta. Sullo sfondo c’è la vicenda centravanti, influenzata dalla fase di stallo per l’approdo di Dzeko all’Inter.

Petrachi e Fonseca concordano che Higuain possa essere un colpo ideale dal punto di vista tecnico e ambientale, difficilmente però sarà sostenibile un trasferimento ai costi attuali, che la Juventus vuole ridurre spalmando il contratto. I bianconeri ieri hanno avuto l’ok di Raiola per Luca Pellegrini, il cui arrivo a Torino, nell’ambito dell’affare che ha portato Spinazzola in giallorosso, è previsto per questa mattina.

Intanto Gerson ha detto addio alla Roma, che lo aveva portato in Europa per 20,1 milioni: il brasiliano, a meno di ripensamenti, volerà a Mosca per legarsi alla Dinamo, disposta a pagarlo 10 milioni. In settimana Petrachi inizierà le manovre per i rinnovi di contratto: già fissato l’incontro per Zaniolo, poi toccherà ad El Shaarawy ed Under.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy