Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

Il Tempo

Roma come una Dea

Getty Images

La squadra giallorossa tira fuori la migliore versione di sé e porta a casa altri tre punti pesanti nella corsa all’Europa

Redazione

Quando giocano Roma e Atalanta quest’anno la Dea è giallorossa, come riporta Il Tempo. Come a Bergamo, la squadra di Mourinho tira fuori la migliore versione di sé e porta a casa altri tre punti pesanti nella corsa all’Europa. Dopo anni di sofferenze, ben 8 senza riuscire a battere i bergamaschi in casa, arriva finalmente una vittoria che serve a crederci ancora. L’1-0 costruito sopra le fondamenta del gol realizzato sull’asse Zaniolo-Abraham e difeso con tattica, testa e cuore lancia la Roma al quinto posto, con l’aggancio agli uomini di Gasperini che devono però recuperare una partita. Da La Spezia a un Olimpico colmo di gioia, in una settimana i giallorossi si mettono alle spalle un periodo di pareggi «tristi» e fanno capire di voler lottare fino in fondo almeno per un posto in Europa League. È la terza vittoria su tre gare senza Mourinho in panchina, dato che sembrerebbe casuale ma viene il sospetto che, senza di lui a urlare e sbracciarsi a bordo campo, la squadra diventi un po’ meno isterica. Convince il 3-4-1-2 di Mourinho, dove Pellegrini e Mkhitaryan si alternano negli strappi di qualità e la coppia d’attacco dimostra di poter essere letale ancora una volta. Abraham continua a segnare gol pesanti, Zaniolo sa mettersi a sua disposizione. Da applausi anche la prestazione di Zalewski, tra i migliori, in un ruolo non suo, prima dell’infortunio e quella di Kumbulla, uno dei pochissimi capaci a tornare tra i «buoni» dopo che il portoghese lo aveva messo dietro la lavagna. Per la prima volta quest’anno Totti può applaudire a una vittoria della Roma dagli spalti, lì dove si è visto di nuovo anche De Rossi e dove Mancini ha potuto studiare diversi azzurri in vista degli spareggi per i Mondiali.