Pinto col Covid rinvia lo sbarco a Trigoria

Il portoghese era atteso alla ripresa degli allenamenti, ma il suo arrivo sarà rinviato ai primi giorni di gennaio. I Friedkin dovrebbero tornare nella Capitale prima di Capodanno.

di Redazione, @forzaroma

Uno sbarco rinviato e l’ultima partita di una lunga storia saltata. Tiago Pinto è pronto ad iniziare la sua avventura da General Manager della Roma, ma a causa del Coronavirus l’arrivo del dirigente portoghese sarà rinviato almeno ai primi giorni di gennaio 2021. Pinto era atteso in Italia martedì 29 dicembre, giorno della ripresa degli allenamenti della squadra di Fonseca, ma non potrà viaggiare fino a che non sarà risultato negativo al tampone, come riporta “Il Tempo”.

Oltre a ritardare la partenza verso la Capitale il virus non gli permetterà di presenziare, sempre martedì, allo stadio da Luz per la sfida tra Benfica e Portimonense, quella che sarebbe stata la partita di addio alla società lusitana.

Sono invece attesi a Roma prima di Capodanno i Friedkin, che hanno trascorso i giorni di Natale negli Stati Uniti. Nel primo giorno di allenamento a Trigoria saranno da valutare le condizioni di Spinazzola (out con il Cagliari per un piccolo stiramento al flessore), Mirante (anche lui problema al flessore) e Pastore, che secondo il suo entourage è pronto ad allenarsi in gruppo dopo l’intervento all’anca dello scorso 11 agosto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy