Piano sicurezza ma non c’è grande allerta

Sicurezza da big match, nessun allarme rosso acceso per un Roma-Inter di routine.

di finconsadmin

Sicurezza da big match, nessun allarme rosso acceso per un Roma-Inter di routine. Sono lontani i tempi in cui i tifosi giallorossi si disperavano per aver perso lo scudetto e davano la colpa a un Lazio-Inter tipo farsa. La Questura della Capitale, al termine del tavolo tecnico che si è tenuto ieri mattina, ha stabilito l’apertura delle porte dell’Olimpico alle 18.30 e un’attenta opera di bonifica dei luoghi all’interno dell’impianto e delle zone circostanti. Tra le circa 40 mila persone con il biglietto in tasca si contano solo 500 tifosi ospiti, che potranno raggiungere il punto di raccolta di Saxa Rubra per poi arrivare allo stadio con gli autobus predisposti, scortati dalle forze dell’ordine. Sono previsti i consueti servizi di controllo ai caselli autostradali Roma Nord, Roma Sud e Roma Est. Naturalmente, i sostenitori nerazzurri saranno più dei 500 annunciati, perché nella capitale ce n’è una folta rappresentanza, ma lo stretto numero di presenti (anche per cause meteorologiche: è prevista pioggia per stasera) non suggerisce misure di sicurezza straordinarie. Con il Manchester City ci sarà il pienone e un maggior dispiego di agenti, ma quello sarà molto più di un big match.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy