Per i giallorossi una giornata da dimenticare

di finconsadmin

(iltempo.it – E. Menghi) – Giornata da dimenticare in casa Roma. Prima la notizia dello stop di Francesco Totti, costretto a fermarsi per circa dieci giorni, saltando sicuramente la Sampdoria e probabilmente anche il Bologna, a causa di una forte contusione al gluteo sinistro rimediata nel derby. Poi la mazzata della Corte di giustizia federale, che ha inaspettatamente confermato la chiusura delle curve romaniste per due giornate. La società era ottimista e credeva nel buon esito del ricorso, che è stato invece respinto oggi pomeriggio dopo la discussione in via Campania. L’unico sorriso di giornata è arrivato per la nascita di Olivia, che ha reso De Rossi papà per la seconda volta. Senza capitano e vicecapitano, i giallorossi si sono ritrovati a Trigoria per proseguire la preparazione alla sfida casalinga con la Sampdoria, che dovranno affrontare senza il loro pubblico davanti. L’Olimpico sarà deserto, Totti non ci sarà, ma la Roma è chiamata a vincere per dimenticare derby ed eliminazione dalla Coppa Italia. A Trigoria si sta lavorando molto sulle finalizzazioni, il punto debole della squadra nelle ultime partite. L’attacco sarà affidato nuovamente a Destro, Florenzi e Gervinho dovrebbero affiancarlo, ma Ljajic è in corsa per un posto. Pjanic, vista l’assenza del capitano, potrebbe partire dal primo minuto, per garantire almeno un regista alla squadra, ma Nainggolan si tiene pronto, visto che il bosniaco ha giocato due gare di fila. Dietro si rivede la difesa titolare: Maicon si è allenato con il gruppo e agirà a destra, rispedendo a sinistra Torosidis. Al centro confermata la coppia Benatia-Castan. Dodò e Balzaretti continuano il percorso riabilitativo: il brasiliano ha cominciato a lavorare anche in palestra, il terzino nato a Torino lo fa già da un po’, anche se i tempi per lui sono più lunghi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy