Pallotta si tiene stretto Fonseca

Pallotta si tiene stretto Fonseca

L’allenatore della Roma ha sottolineato di non sentirsi in discussione o abbandonato dalla società

di Redazione, @forzaroma

Non si sente solo. La doppia sconfitta con Milan ed Udinese ha scatenato inevitabili polemiche anche intorno a mister Fonseca, che non reputa però di essere in discussione ed ha incassato la piena fiducia della proprietà. “Il futuro di Paulo non è in dubbio, ha il mio pieno supporto. Forza Roma!” il messaggio pubblicato su Twitter dal presidente Pallotta, infastidito per le voci su un possibile esonero.

Il tecnico portoghese – sottolinea ‘Il Tempo’ – sa bene che l’obiettivo Champions non è più raggiungibile, ma deve fare di tutto per evitare il tracollo, visto che l’ottava in classifica (Hellas Verona) è distante soltanto sei punti: Non mi sento in discussione. Ho sentito sempre, anche in questo momento il supporto della società e del presidente e di tutto il club. Non mi sono mai sentito abbandonato. L’arrabbiatura di Pallotta? E’ normale che quando non vinciamo siamo arrabbiati, io lo ero molto dopo la partita. Il bilancio lo dobbiamo fare alla fine della stagione. Abbiamo 9 partite ancora da giocare e c’è al sfida di Europa League. Non è il tempo di fare il bilancio”.

L’allenatore, che rilancerà capitan Dzeko dal primo minuto dopo la disastrosa prestazione di Kalinic, è apparso piuttosto sulla difensiva e sintetico nel rispandere alle domande dei cronisti, ma ci ha tenuto a mandare un messaggio ai tifosi e a ricordare le difficoltà della partita contro il Napoli di Gattuso: “Dobbiamo lavorare, questo non è un momento di pensare che abbiamo fatto tutto. No, dobbiamo soltanto lavorare. Ho sentito sempre il supporto dei tifosi ed è normale che non sono soddisfatti ora, come io non lo sono. Quello che dobbiamo fare è giocare per vincere, con cattiveria per i nostri tifosi. Quella di Gattuso è una squadra con più fiducia, sono diversi da quelli che abbiamo incontrato all’andata. E’ una rosa che sta bene e sta giocando bene. Hanno perso l’ultima partita conto l’Atalanta, ma mi aspetto una squadra forte e con vaglia di vincere”.

Smentita qualsiasi distrazione dovuta al possibile cambio societario – “Non c’è nessuna relazione tra quanto successo a fine dicembre e i nostri risultati”Fonseca ha approfondito le tematiche prettamente tattiche “Abbiamo lavorato con due sistemi e possiamo giocare con la difesa a 3 e a 4. E’ quasi lo stesso. Faccio sempre l’analisi dopo la partita, quando vinciamo non va tutto bene e quando perdiamo non va tutto male. In questo momento l’importante è trovare soluzione per i problemi che abbiamo avuto e per migliorare la squadra”. La speranza è che già da stasera la Roma dimostri di aver capito come rialzarsi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy