Nella tournée americana amichevoli con Liverpool polacchi e colombiani

di Redazione, @forzaroma

(Il Tempo – M.De Santis) Appuntamento a Boston per pianificare il futuro, dichiarare gli obiettivi, stabilire un budget per il mercato, parlare dello stadio e annunciare la tournée di luglio negli Usa.

Sono questi i motivi della trasferta bostoniana del dg Franco Baldini e del consigliere Mauro Baldissoni, atterrati ieri sera dall’altra parte dell’Oceano. Due o tre giorni pieni di incontri, riunioni e colloqui: con James Pallotta in persona, con l’ad Mark Pannes, Sean Barror e i vertici del Raptor Fund e con l’architetto Dan Meis. Si parlerà di futuro, di obiettivi sportivi, del brand, di merchandising, del processo di valorizzazione del merchio, del nuovo stadio, di comunicazione e, soprattutto, si cercherà di capire quanti soldi potranno essere affidati a Sabatini per il mercato. Il viaggio a Boston servirà anche a ufficializzare le avversarie per le tre amichevoli di fine luglio negli States. Alla fine, dopo il niente di fatto con Fulham e Lazio e l’impossibiltà di trovare date compatibili con i tour americani di Chelsea e Psg, la Roma giocherà il 22 al Wringley Field di Chicago contro i polacchi dello Zaglebie Lubin (…), il 25 – come ufficializzato da tempo – al Fenway Park di Boston contro il Liverpool e il 28 al Citi Field di New York con i colombiani dell’America Calì.

Prima di partire per l’ America, la Roma per il quarto anno di fila andrà in ritiro a Riscone di Brunico. La squadra dovrebbe partire per la Val Pusteria il 7 luglio e ritornare a Roma il 18. Un eventuale ripescaggio europeo non dovrebbe comportare modifiche.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy